NomaLine_ProductDurante le campagne di verifica con gli analizzatori di ossigeno NomaSense, si è giunti a conclusione che una parte significativa (in media il 65%) della TPO (concentrazione totale di ossigeno) proviene dallo spazio di testa. La ricerca Nomacorc ha svelato che la gestione dell’ossigeno nello spazio di testa è fondamentale per proteggere i vini dall’ossidazione prematura, allungarne la durata a scaffale e consentire alla permeabilità del tappo di svolgere un ruolo nel processo di invecchiamento in bottiglia. La riduzione della TPO attraverso un sistema di inertizzazione efficace riduce le perdite di antiossidanti (ad es. SO2 e acido ascorbico) e prolunga la durata a scaffale del vino. Inoltre, aiuta a diminuire le dosi di SO2 necessarie a proteggere il vino dopo l’imbottigliamento. Quando durante l’imbottigliamento si utilizzano tappi a vite, l’importanza di un’inertizzazione efficace è addirittura maggiore, visto il volume dello spazio di testa 2-3 volte superiore rispetto ai tappi per vino con sigillatura interna (15-20 mm contro 55-60 mm).

Il NomaLine HS 6000 di Nomacorc viene utilizzato per inertizzare lo spazio di testa di una bottiglia durante l’imbottigliamento con tappi a vite. Il sistema può iniettare in modo rapido ed efficace gas inerte (N2, CO2, argo o qualunque miscela dei suddetti gas) sia nello spazio di testa della bottiglia, sia sotto il tappo metallico appena prima di chiudere le bottiglie. Ne risulta che l’ossigeno nello spazio di testa può essere di appena il 2% quando si utilizza il NomaLine HS 6000 rispetto a valori che oscillano tra l’8% e il 15% nel caso dei sistemi di inertizzazione esistenti già presenti nelle linee di imbottigliamento. Si prevedono inoltre alcuni futuri miglioramenti a questa tecnologia, al fine di consentire l’inertizzazione dello spazio di testa nelle bottiglie finite con sigillo interno.

Grazie al design brevettato, il NomaLine HS 6000 consente il flusso di gas inerte solo quando vengono rilevate le bottiglie, permettendo così di utilizzare il gas stesso in modo oculato.

Caratteristiche

Il fulcro del sistema NomaLine HS 6000 è il suo innovativo sistema brevettato di evacuazione e trattamento con gas, che consente di rimuovere l’aria nella bottiglia senza aspirarne dall’esterno. Ciò è possibile grazie alla piastra di iniezione del gas dal design esclusivo, con un angolo ottimizzato di iniezione e flusso del gas. In più, il flusso del gas rimane costante durante il trattamento, aumentando l’efficacia e il risparmio di gas. In media, l’ossigeno nello spazio di testa di una bottiglia chiusa con tappo a vite è di circa 3-5 mg/l. Quando si utilizza il NomaLine HS 6000, questo valore può diminuire di dieci volte, fino a un livello minimo (ad es. 0,3-0,5 mg/l).

L’unità è completata da un pannello di controllo che comanda le valvole di iniezione del gas e da un sistema di rilevamento delle bottiglie; questi possono essere adattati a qualunque linea di imbottigliamento esistente.

Vantaggi

  • Importante miglioramento dei sistemi esistenti attualmente non dotati di sistema di inertizzazione, progettato in modo specifico per assicurare un’efficace riduzione dell’ossigeno nello spazio di testa nelle bottiglie con tappo a vite.
  • Consente alle aziende vinicole di stabilire procedure di inertizzazione efficaci pur mantenendo al minimo la spesa per gas inerte.
  • Riduce il rischio di ossidazione prematura del vino.
  • Limita il calo eccessivo di SO2 libero nel vino e, quindi, consente una riduzione dei vini con dosaggio di SO2.

Assistenza tecnica

Per conoscere meglio il NomaLine HS 600, fate clic sul documento qui sotto:

Accessori

Il NomaLine HS 6000 può essere montato su linee esistenti ma anche installato su un treppiede. Chiedi il nostro catalogo accessori qui >>