Che cos’è NomaSense PolyScan B200?

NomaSense PolyScan B200 è un analizzatore in grado di valutare il profilo fenolico di un vino partendo dalla misura elettrochimica dell’insieme dei composti ossidabili, effettuata per mezzo elettrodi monouso.

Qual è la tecnologia impiegata da NomaSense PolyScan B200?

La tecnologia impiegata dall’analizzatore è la voltammetria. All’elettrodo viene applicato un potenziale in una gamma adeguata all’analisi del vino. L’applicazione di questo potenziale provoca l’ossidazione dei composti presenti nel campione sulla superficie dell’elettrodo. La corrente generata viene misurata.

Qual è la particolarità degli elettrodi utilizzati?

Gli elettrodi utilizzati per effettuare le misurazioni con PolyScan B200 sono monouso e sono adatti a rilevare in modo specifico i composti ossidabili del vino.

È necessario pulire gli elettrodi tra una misurazione e quella successiva?

Non è necessaria alcuna operazione di pulizia, poiché gli elettrodi sono usa e getta.

Un elettrodo di misura può essere riutilizzato?

No. Gli elettrodi sono monouso: per ogni misurazione è necessario utilizzare un nuovo elettrodo.

Quali sono i diversi elementi misurabili con NomaSense PolyScan B200?

A partire dall’analisi globale dei composti ossidabili e grazie all’applicazione di modelli matematici ottenuti dopo molti anni di ricerche, NomaSense PolyScan B200 fornisce tre indici che risultano di interesse pratico in base alla matrice e allo stadio di vinificazione: EasyOx, PhenOx e TannOx.

Che cos’è l’indice EasyOx?

L’indice EasyOx fornisce un’indicazione del contenuto dei polifenoli facilmente ossidabili nel campione analizzato. Più il valore indicativo visualizzato per EasyOx è elevato, più la quantità di polifenoli facilmente ossidabili rilevata nel campione osservato è elevata.

Che cos’è l’indice PhenOx?

L’indice PhenOx fornisce un’indicazione del contenuto dei polifenoli totali nel campione analizzato. È correlato all’indice di Folin-Ciocalteu ed espresso in mg/L di acido gallico equivalente . Più il valore indicativo visualizzato da PhenOx è elevato, più la quantità di polifenoli presente nel campione osservato è elevata.

Che cos’è l’indice TannOx?

L’indice TannOx fornisce un’indicazione del contenuto di tannini nel campione analizzato. Questo indice, espresso in mg/L di acido tannico equivalente, è correlato con la misura dei tannini totali per precipitazione alla metilcellulosa. Questo indice è disponibile nel caso in cui l’analisi venga effettuata sul vinacciolo o sull’intero acino.

Da quale parte occorre inserire l’elettrodo di misura nell’analizzatore?

Gli elettrodi di misura hanno un’estremità di colore bianco e un’estremità di colore blu. La parte bianca va inserita nell’analizzatore. Attenzione a non toccare l’estremità opposta (blu) dell’elettrodo con le dita.

Da quale parte dell’elettrodo occorre disporre il campione per effettuare la misurazione?

Gli elettrodi di misura hanno un’estremità di colore bianco e un’estremità di colore blu. Il campione deve essere posto sull’estremità blu dell’elettrodo, vale a dire la parte opposta rispetto a quella bianca, che va inserita nell’apparecchio.

Occorre calibrare gli elettrodi?

No. Gli elettrodi non richiedono alcuna calibrazione.

Che cosa accade se tocco con le dita la parte dell’elettrodo destinata alla misurazione?

La parte dell’elettrodo destinata alla misurazione, vale a dire l’estremità blu, non deve essere toccata con le dita; se avete toccato inavvertitamente questa parte dell’elettrodo, vi consigliamo di sostituirla per evitare di alterarne il risultato.

Per effettuare la misurazione, è necessario preparare i campioni?

Le analisi di mosto o di vino si effettuano direttamente senza necessità di effettuare alcuna preparazione preliminare. Per alcuni tipi di misure, a scopo enologico, in particolare per analisi del vinacciolo, dell’intero acino o dei tralci, si richiede un protocollo di preparazione specifico. Per ulteriori informazioni, consultate il Manuale d’uso di PolyScan memorizzato nell’apparecchio nei capitoli corrispondenti. Il manuale è anche disponibile per il download sul nostro sito.

Come viene avviata la misurazione?

Per avviare una misurazione, collegate NomaSense PolyScan B200 al vostro computer. Il software si avvia automaticamente. Inserite un elettrodo nell’analizzatore. Con una pipetta, disponete una goccia sull’elettrodo di misura. Fate clic su “Start measure” (Avvia misurazione). L’apparecchio avvia la misurazione e sullo schermo vengono visualizzate delle curve.

Una volta che l’analisi è terminata, come si ottengono i risultati?

I risultati dell’analisi si ottengono tramite l’interfaccia web https://nomascan.com. Al termine dell’analisi, fate clic su “Save Result” (Salva risultato) sul vostro computer e inserite un nome per il vostro campione. Il file creato (formato grt) deve essere esportato sul sito https://nomascan.com per estrarne i risultati. Per maggiori dettagli sull’uso di questa interfaccia, scaricate il Manuale d’uso dal sito NomaScan.

Che cosa significano le curve che appaiono sullo schermo del computer durante l’analisi?

Le curve visualizzate sullo schermo rappresentano i dati grezzi generati dall’analizzatore durante la misurazione. Tramite l’interfaccia web NomaScan, da questi dati grezzi verranno ricavati diversi parametri utili, ovvero gli indici EasyOx, PhenOx e TannOx.

Qual è l’utilità dei valori Edel che appaiono sullo schermo del computer?

I valori Edel possono essere utilizzati per verificare il corretto funzionamento dell’analizzatore. Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci.

Il software dell’apparecchio non si avvia automaticamente, che cosa faccio?

Se il software di NomaSense PolyScan B200 non si avvia automaticamente dopo aver collegato l’analizzatore al vostro computer, avviarlo manualmente dall’interfaccia di esecuzione automatica selezionando “Edel Technology”.

Dove posso trovare l’ID e la password per connettermi all’interfaccia web NomaScan?

L’ID e la password per il login vengono consegnati insieme all’apparecchio. Dopo l’acquisto di NomaSense PolyScan B200, riceverete un’e-mail contenente la conferma d’ordine insieme a tutti i codici di accesso. L’ID (per il login) deve essere custodito con cura. In caso di password dimenticata, fate clic sul messaggio della home che vi invita a richiederne una nuova.

Dove si trovano i manuali d’uso?

Il Manuale d’uso di PolyScan (istruzioni per l’uso dell’analizzatore), come pure il Manuale d’uso del sito NomaScan (istruzioni per l’uso dell’interfaccia web), sono memorizzati nell’analizzatore e accessibili direttamente dal vostro computer dopo aver collegato NomaSense PolyScan B200. Questi manuali sono anche disponibili per il download sul sito di Nomacorc.

Come si usa l’interfaccia web NomaScan?

Per conoscere tutte le possibilità offerte dall’interfaccia e per suggerimenti su come utilizzarla, consultate il Manuale d’uso disponibile sul sito NomaScan.

In quali casi è possibile utilizzare l’analizzatore?

NomaSense PolyScan B200 può essere utilizzato per effettuare delle misurazioni specifiche o dei monitoraggi a diversi stadi della lavorazione del vino. L’apparecchio offre la possibilità di usare sette diverse applicazioni (accessibili dall’interfaccia web NomaScan) in base al tipo di campione analizzato e allo stadio di vinificazione. Per maggiori dettagli sulle possibili applicazioni dell’analizzatore, consultate il Manuale d’uso di PolyScan.

I dati scaricati sull’interfaccia web sono protetti?

I dati scaricati sull’interfaccia NomaScan sono protetti e non saranno divulgati. Tuttavia, alcuni dati potranno essere utilizzati da Nomacorc (esclusivamente) per arricchire il database delle competenze con informazioni sulle analisi effettuate con NomaSense PolyScan B200 a fini utili per i suoi clienti.